Rif. Cesare Battisti

Pianoro della Gazza - 1265 m

 

Ciaspolate

 

 

Le racchette da neve (o ciaspole) sono uno strumento che consente di spostarsi agevolmente a piedi sulla neve fresca poiché aumenta la superficie calpestata e quindi anche il 'galleggiamento', tipicamente usate in attività di escursionismo su ambiente innevato. Inizialmente erano fatte di corda intrecciata e legno, oggi sono per lo più di plastica o di materiale simile. Il nome "ciaspole" è un termine del ladino noneso (val di Non), è entrato nel linguaggio comune dopo il successo de "La Ciaspolada".

Le escursioni con le ciaspole sono ogni giorno sempre di più un fenomeno per due semplici motivi: semplicità di utilizzo e non è richiesta una preparazione atletica particolare.

Con l'utilizzo delle ciaspole si possono scoprire "terre inesplorate" e paesaggi bellissimi, sia a quote basse che ad elevate.

I percorsi che si possono intraprendere con le ciaspole sono pressochè infiniti ed ognuno caratteristico del territorio.

Uno zaino, delle ciaspole, degli amici e si può vivere una giornata indimenticabile.

Spinti dall'esigenza di metterci al passo con la nuova tendenza del turismo invernale noi operatori del settore abbiamo deciso di creare un percorso che possa far scoprire agli amanti delle ciaspole la meraviglia dell'Altopiano delle Montagnole; altopiano che comprende una vasta zona di Alpe Recoarese, dal bacino della Gazza fino alla Conca di Pizzegoro a Recoaro 1000 e che ben si presta ad essere percorso con le ciaspole.

Abbiamo tracciato ben quattro percorsi:

1 - un percorso baby di avvicinamento al mondo delle ciaspole che affianca la pista da sci del Tunche per arrivare al Rifugio Valdagno;

2 - un percorso già di difficoltà media che, partendo dal vicino Hotel Castiglieri, collega Recoaro 1000 con le Casare Asnicar e la Trattoria Gabiola, ciaspolando tra i boschi dove nasce l'Acqua Recoaro;

3 - dalla Gabiola parte un terzo itinerario ben più lungo che, snodandosi tra il Monte Anghebe, il laghetto del Creme ed il monte Rove, giunge al Rifugio Battisti alla Gazza;

4 - un quarto itinerario parte infine da Malga Lora o dalla Vasca sopra Trattoria Obante. Salendo lungo il bosco si giunge al Rif. Battisti e da qui si ricongiunge con l'itinerario che porta al la Gabiola e a Recoaro 1000.

I percorsi sono tutti tracciati con una segnaletica bianca-azzurra e, eccetto qualche caso di forza maggiore, battuti con le ciaspole o gli sci d'alpinismo.

Una raccomandazione che facciamo a tutti è quella di prestare attenzione ai pericoli che un ambiente montano invernale riserva sempre e di rispettare la pista da fondo nei tratti in comune.

 

 

 

 

 

 

Webcam

Webcam installata sul Rifugio.

Vista: Monte Fumante.

___________________________